ODONTOIATRIA PER BAMBINI

Giocare con i piccoli pazienti rende tutto più facile!

La pedodonzia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa della cura e la prevenzione dentale dei bambini. Si riferisce principalmente alla cura delle carie e all’educazione circa l’igiene orale da rispettare in età infantile.

Per una corretta igiene orale dei nostri bambini è importante affidarsi ad un professionista che abbia la giusta sensibilità ed al tempo stesso il giusto polso per confrontarsi con un piccolo paziente, che tenga conto anche dell’ambito delicato in cui opera e che li sappia accompagnare eliminando le loro paure, con pazienza,comprensione ed allegria.

I denti cosiddetti “da latte” o decidui, hanno il compito principale di guidare la nascita dei denti permanenti. Questa è una delle ragioni per le quali i denti “da latte” si devono sempre curare cercando di mantenerli sino alla loro naturale “caduta”.

L’otturazione consiste nella pulizia della zona cariata del dente con la rimozione della parte danneggiata.

Segue il riempimento dell’aerea così preparata con un materiale composito di colore bianco modellato sulla forma del dente. Tale trattamento viene eseguito per curare la lesione lasciata da carie di piccola entità.

Nel momento in cui i denti permanenti fuoriescono dalla gengiva, presentano una morfologia caratterizzata da solchi piuttosto profondi e quindi difficili da pulire.

La sigillatura è un particolare trattamento che serve a ridurre considerevolmente il rischio di future carie. Consiste nella chiusura di questi solchi attraverso l’applicazione di uno speciale composito molto fluido. Tutto questo rende difficile la vita ai batteri della carie che non potranno annidarsi tanto facilmente e quindi danneggiare i denti.

Il trattamento è molto soggettivo e dipende dalla particolare propensione o meno del paziente alla patologia cariosa. Fortunatamente per il giovane paziente la procedura è perfettamente indolore e costituisce un’ottima tecnica di prevenzione per le carie senza conseguenze per la dentatura e la masticazione.

Si tratta della rimozione della polpa (nervi e vasi sanguigni) di un dente utilizzando strumenti per la devitalizzazione, che spesso si rende necessaria per trattare una carie o una frattura dolorosa. Qualche volta è da considerare una misura preventiva per scongiurare l’insorgere del dolore.

La Pulpectomia si pratica in anestesia locale, con il dente da trattare isolato con una diga e viene eseguita in caso di rottura del dente o carie molto profonda. Si elimina la polpa per ridurre il dolore ed in seguito si effettua una buona otturazione per ricostruire il dente.

Tutto questo allo scopo di rinforzare lo stesso in modo tale che possa essere presente in bocca occupando il giusto spazio fino a che nasca il dente definitivo.

.

Ti serve un consulto medico?
Prenota ora il tuo Check Up gratuito nel nostro studio!

× Scrivici qui